Soffio

Psiche è l’anima: la inventarono i Greci, che chiamarono ψυχή (pron. ‘psuché’) il soffio vitale, il battito del cuore percepito dalla mente. 

Il soffio si congiunge all’amore, e questa è la sorgente per la storia delle nozze nascoste della bella ragazza Psiche (odiata da Venere) con il dio Amore (Eros, figlio di Venere stessa) raccontata da Apuleio nelle Metamorfosi.

Psiche aspetta il suo sposo nella notte buia e non può vederlo – unica condizione impostale dal marito per amarlo e per esserne amata – fino a quando, con l’aiuto di una lucerna, disobbedisce e i suoi occhi si incantano di fronte alla singolare bellezza del dio alato dormiente, dai riccioli dorati e dalla pelle morbida.

Questa mia Psiche è fissata nel momento in cui sente arrivare Amore nell’oscurità e cerca di toccarlo, pavida e audace allo stesso tempo. L’inchiostro è steso a pennellate, niente pennino: un soffio, una pulsione amorosa.

Psiche, China, 2012 - particolare
Psiche, China, 2012 – particolare
Psiche, China, 2012
Psiche, China, 2012