A Rasht

A Rasht, in Iran, l’aveva trovata l’appassionata inglese Nancy Lindsay, nel 1940.

La fece conoscere in Europa: una Rosa damascena rifiorente e profumata, con piccole corolle di rosa profondo, quasi fucsia – le sue origini sconosciute, perdute nel tempo.

Una pianta di Rose de Rescht fiorisce nel mio giardino da più di dodici anni. Tra le mie preferite, l’ho disegnata spesso: ad acquerello, a china, ad acquerello e a china insieme, a matita sola.

È una rosa sovrana che evoca le città d’Oriente e le poesie di Saadi. Intensi Deep Pink e Magenta tingono la carta e disegnano sottili nervature di petali che, aperti, arricciano su sé stessi.

 

Rose de Rescht, Acquerello e China, 2013
Rose de Rescht, Acquerello e China, 2013

 

Rose de Rescht, Acquerello e China, 2013 - particolare
Rose de Rescht, Acquerello e China, 2013 – particolare